Fiore azzurro

-Ma ti sei ancor tuffato
Nelle stelle nubi e cieli?
Bada a non dimenticarmi,
Alma della vita mia.

E'invan che fiumi al sole
Nel pensiero tuo ammuchi
E gli ermi piani assiri
E i tenebrosi mari;

Le piramidi invecchiate
Si slancian nel ciel il colmo:
Non cercar lontano un mondo
La felicita,amato!

Così disse la fanciulla,
Carezzandomi i capelli.
Ah! com'era vero; risi  
Non potevo dir piu nulla.

Sù al bosco che verdeggia,
Piangon nelle valli polle,
E la roccia par s'avventi
Al magnigico burrone.

Nella radura del bosco,
Presso il celeste stagno
Sederem tra molli giunchi
E tra foglie di rovi.

Mi dirai allora fiabe
E bugie senza pari,
A un fior di camomila,
Chiedero se tu mi ami.

E dai raggi del solleone
Sarò rossa come mela,
Scioglierò le chiome d'oro,
Te ne turerò la bocca.

Se a me darai un bacio,
Non lo risaprà nessuno,
Che sarà sott'il cappello-
Chi ne è preoccupato?

Quando sorgerà tra i rami
La notturna luna estiva,
Tu mi cingerai la vita,
Io ti cingero le spalle.

Sotto vôlte di fogliami
Scenderemo al villaggio,
Ci darem tra via baci
Dolci, come i fiori arcani.

Giunti innanzi alla porta,
Parlerem nel fitto buio;
Non badi a noi nessuno,
Chi ci pensa che ti voglio?

Anche un bacio e la perdo...
Palo sotto luna ero!
Come bello, come folle è
Il mio dolce azzurro fiore!
...........................
Sei svanita, meraviglia,
Ed è morto il nostro amore-
Fiore azzurro! fiore azzurro!...
Eppur triste è al mondo!

                        

(Geo Vasile) 
*
Transcribed by Narcisa Stoian
School No. 10, Focsani, Romania
*
Home | Italian.